ho trovato dentro un vecchio libro un piccolo foglio ingiallito. cio che c’era scritto m’è sembrato pertinente, specie alla luce di quanto scritto da sifossifoco.
se ci sono errori, mancanze, è probabilmente perché questo testo è stato copiato e ricopiato, tradotto e ritradotto dalla sua stesura, presumibilmente in oriente, agli albòri del tempo.

la Via del bloggàre

1.
bloggare è la Via

2.
ogni post ti avvicina alla Via.

3.
abbi stile. uno stile tuo. il modo in cui percorri la Via è importante quanto la Via stessa.

4.
la Via non è un percorso unico. cambia pure Via quando senti di doverlo fare

5.
cerca collaborazione con altri seguaci della Via, sia quando essi vengono da te, sia quando non vengono. se non vengono, vai tu da loro. la Via, è meglio percorrerla insieme.

6.
chi non condivide la tua visione della Via, e lo esprime pubblicamente, è un amico, perché ti segue, e ha probabilmente bisogno di aiuto nel percorrere la Via

7.
vedi il mondo con distacco, esso è fonte di stimoli per perseguire la Via. seguendo la Via, rielabori il mondo, e lo rendi tuo.

8.
persevera, anche se la tua Via non incontra il favore pubblico. anche il buddha ha avuto bisogno di tempo per aver molti seguaci.

9.
quando ti accorgi che un post che hai scritto avrebbe potuto stare su qualsiasi altro blog, hai perso la Via. fermati e rifletti.

10.
chiediti perché segui la via

(questo l’ho scritto anche su blogitaliani.)