My Blog » 2009 » June

Archivio di June, 2009

La deriva scatologica

Wednesday 10 June 2009

Mi hanno fatto notare nei commenti che ultimamente su questo blog qua si parla molto di merda.

Non lo so perché qua si parli molto di merda, non credo ci sia un motivo specifico per il quale qui si parli molto di merda, è solo che, uno non se ne accorge, e poi si ritrova a parlare di merda. Vien naturale, parlare di merda, a volte.

Specie sotto elezioni, ho notato.

15 Commenti

Vedi a essere ignoranti

Friday 5 June 2009

Adesso salterà fuori che lo san già tutti, ma io c’è una cosa che ho scoperto in questi giorni che non mi sembra sano tenermela dentro; allora io la dico, poi, come si dice, chi s’è visto s’è visto, io me ne son liberato, se qualcuno lo sapeva già dirà che lo sapeva già, se qualcuno non lo sapeva ancora dopo aver letto lo saprà.

C’è questa canzone di Benigni, dei tempi in cui Benigni non metteva ancora Dante e sua moglie in posti dove secondo me poteva anche farne a meno, c’è questa canzone che si chiama L’inno del corpo sciolto, che è un inno, come dice il nome, un inno a quel sano procedimento per liberarsi dai prodotti secondari del metabolismo basale. (Lo so che son cose di cui non si parla volentieri, ma in fondo è una cosa che fai anche tu tutti i giorni, e se non la fai tutti i giorni, hai dei problemi.) (Io una volta in inghilterra son stato 11 giorni senza farla, era un problema.) (Tra le persone che conosco, comunque, è il record assoluto, e sono fiero di me stesso.)

Il finale dell’Inno del corpo sciolto, lo conoscerete tutti, se non lo conoscete qua c’è il video, dice

cacone!
puzzone!
merdone!
stronzone!
la merda che mi scappa
si spappa su di te!

E niente, l’altro giorno ho cominciato Gargantua e Pantagruele di Rabelais (avrei potuto dire Sto leggendo un classico francese del cinquecento, così, per darmi delle arie), e, nel capitolo tredicesimo del primo libro, ho trovato Gargantua che recita questi immortali versi:

Cacone,
Puzzone,
Pettone,
Merdoso,
La Pappa,
Che ti scappa,
Si spappa,
Su me,
Cacone,
Stronzone,
Merdone,
Che ti venga una brutta malattia,
Se i tuoi
Sporchi
Buchi
Non ti pulisci prima di andar via!

Vedi a essere ignoranti, ci si mette degli anni a coglier le citazioni. Anche sulla merda.

26 Commenti

Robe che ho impropriamente usato come segnalibri

Thursday 4 June 2009

ritagli di giornale
graffette
scontrini
depliant pubblicitari
etichette degli abiti
adesivi
pezzi di stoffa
fazzoletti di carta (anche usati)
etichette staccate dalle bottiglie
santini, non solo elettorali
posate
carte di caramelle o cioccolatini
bustine di zucchero
monete
bottoni
tappi della birra
sottobicchieri
cordini
stecchini dei ghiaccioli
altri libri più piccoli
il cellulare
una brugola
un piccolo pupazzetto di peluche

54 Commenti

La musica del corpo.

Wednesday 3 June 2009

Il “wall of sound” di Phil Spector è una delle grandi invenzioni degli anni ’60. Quello stile di produzione trasformò la canzone in mini-sinfonia, non tanto per l’uso dell’orchestra (che era d’uopo nella musica leggera) quanto per lo “spessore” del contrappunto. Spector non usava una batteria, ne usava tre. Spector non usava un pianoforte, ne usava due. E vi sovrapponeva campane, timpani e triangoli. Il risultato era un sound eccitante a prescindere dal ritornello e dal ritmo.*

C’è un mio amico che scoreggia come Phil Spector.

Poi, c’è un altro mio amico che scoreggia in dolby surround.

16 Commenti

A sostegno della teoria dell’evoluzione.

Monday 1 June 2009

Io ho una prova che la Teoria dell’Evoluzione è giusta: è che in casa mia ci sono sempre meno banane di quante ne mangerei.

Poi, mi dispiace che la questione dell’Anello Mancante sia completamente screditata da una decina d’anni, perché io avevo la prova anche di questo: l’Anello Mancante io l’ho trovato, è un mio buon amico e abita a Morozzo (CN).

10 Commenti