Archivio per July, 2007

July 30, 2007

Brutto post demagogico

Premessa
Evidentemente oggi ho perduto la pazienza.

Demolizioni passate
Anni orsono vivevo in una tranquilla cittadina di provincia.
Accanto a un parcheggio, proprio a due passi dal centro e dalla stazione, si ergeva maestoso un monumentale e vasto rudere industriale (a me sembrava bruttarello, ma non me ne intendo d’architettura).
Qualcuno avrebbe voluto conservarlo, ristrutturarlo e riadattarlo in qualche maniera al servizio dei cittadini.
Lo demolirono a cavallo di Ferragosto per costruire palazzi.

Tentativi di demolizioni d’oggi
Nei giorni scorsi, lo riporta firma (prendendo spunto da un confuso, a mio parere, articolo di giornale), anche a Pavia è stato tentato l’avvio della demolizione di una vecchia e fatiscente area industriale, poi bloccato da beghe legalburocratiche (che probabilmente nei giorni di Ferragosto non si sarebbero verificate).
Giustamente sottolinea quanto sia, presumibilmente, molto piè forte la spinta economica rispetto alle ragioni derivanti dal degrado o dalla numerosa presenza di (non ricordo quale sia l’ultima bizzarra definizione politicamente corretta inventata da qualche politico) ‘persone ufficialmente non stanziali’.

Esperienze passate
Sono in casa da solo a mangiare uva spaparanzato davanti al televisore. Avevo marinato l’università. Sento sferragliare dietro la porta di casa. Mi alzo, vado ad ascoltare. Sembra che qualcuno voglia entrare, pur non avendo le chiavi. Mi spavento. Inizio a fare rumore anch’io con l’intento di informare chi è dall’altra parte che qualcuno è in casa. I rumori da fuori cessano, o quasi. Non saprò mai spiegarmi la ragione, comunque apro di scatto la porta. Vedo una ragazzina scassinatrice e un bambino apprendista. Attimo di sospensione. La ragazzina raccoglie la borsa, probabilmente degli attrezzi, prende per mano il bambino che s’era messo a piangere e si getta giù per le scale di corsa.
Ripresi, scosso da quelle faccettine, a guardare la televisione.
Io sono stato un bambino fortunato, e quel giorno sono diventato un ragazzo un pochino più intollerante. Perchè il concetto stesso di tolleranza indebitamente esteso è deleterio e genera indifferenza.

Al bar con amici
L’altro giorno ero seduto a un tavolino di un bar di Piazza della Vittoria (per chi non conosce Pavia: mi trovavo in pieno centro, sullo sfondo intravedevo Annabella e alle mie spalle, a pochi metri, spuntava il Duomo). Con me erano due amici che hanno investito una giornata del loro presioso tempo insieme per vedere la città. Personalmente sono una pessima guida turistica; in compenso li ho fatti camminare non troppo.
Si avvicina un bambino a chiedere l’elemosina controllato a distanza da un adulto non stanziale (forse la nonna).
Noto l’espressione un po’ così degli amici foresti seduti con me. Mi dico che certo anche nelle loro città ci sono bambini costretti dai genitori a chiedere l’elemosina ai turisti. Mi dico che forse hanno il timore che il bambino si freghi i miei occhiali da sole appoggiati sulla tovaglietta, ma sono occhiali vecchi, fuori moda e rigati al punto che neanche un bambino li fregherebbe. Mi dico che forse sono turbati dal mio cambio di tono di voce nel controbilanciare la breve insistenza del giovane mendicante.
Restiamo, di nuovo soli, nel caldo e umido pomeriggio estivo pavese a chiederci cosa si dovrebbe fare per salvarlo.

Il cassonetto indifferenziato
Dalla finestra della cucina posso ammirare due cassonetti dell’immondizia in lontananza.
Spesso, con la finestra aperta, mi capita di sentire il loro caratteristico rumore. Spesso sono i vicini di casa che sono scesi a buttare la spazzatura, a volte si tratta di un furgoncino che getta chissàcosa, a volte si tratta del vicino della villetta accanto che sembra felice d’allontanarsi per qualche momento dalla moglie, spesso si tratta di qualcuno che rovista attento – ogni tanto riconosco un padre (o un fratello maggiore) con un ragazzino al seguito che cavalca sempre biciclette diverse, ma, presumo, nulla che possa servirgli a crescere-.

Io non sono padre.
Alla mia età credo di essere una eccezione.
Malgrado questo e facendo demagogia spicciola e inconcludente, non ho dubbi in proposito e me ne scuso, a me sembra che la salvaguardia dell’infanzia dovrebbe essere la massima priorità. Eppure è mai tale.
…Sono stanco di provare sofferenza per quei bambini ultimi tra gli ultimi che nessuno vuole salvare dai loro genitori o dalle circostanze. E pensare che detesterò e avrò timore di quei bambini quando saranno diventati adulti.
Esiste ancora chi pensa a fare l’Italia. Giustissimo. C’è anche chi vorrebbe spezzarla. Boh.
In ogni caso, qualcuno dovrebbe decidersi a fare gli italiani. E non a farseli.

admin @ 1:09 pm - Commenti (6)

July 28, 2007

Letture d'agosto di Seia

Seia Montanelli presenta cinque letture estive, perché: "mangio il gelato anche d’inverno figuriamoci se scelgo i libri in base alla temperature stagionali, ma visto che si usa dispensare consigli di lettura sotto l’ombrellone mi adeguo."

Il primo libro è un psico-giallo inglese (senza alluvioni).
Il secondo è un romanzo con accenni autobiografici del maestro del poliziesco giapponese (sconosciuto da noi).
Il terzo è il libro più bello degli ultimi mesi.
Il quarto vede come protagonista un tizio innamorato della Rice (e forse del suo camminare fatto di passettini svelti).
Il quinto è ambientato in Sicilia a novembre (rinfrescante, anche se caldamente passionale).

admin @ 9:46 am - Commenti (8)

July 27, 2007

Italians link it better

In occasione del Free Linkin’ Day (ritardato e immensamente meno affollato di altri luoghi blogosferici -non ho certo fatto il post ieri, lungo e articolato per niente ;D-) coloro che hanno commentato il post precedente oggi si trovano lincati in un post tutto loro.
Suggerivo di spendere qualche parola per invogliare l’eventuale raro visitatore occasionale a cliccare sul link e probabilmente i gentili commentatori avrebbero potuto spremersi un pochino di più, ma è il link che conta 😉
– – –

Con Agosto alle porte indirei (indirei?) un Free Tanga Day chissenefregadellink.
Anche l’occhio vuole la sua parte!
Fassbinder

oh è mattina presto e con tutte ste parole in inglese non che abbia capito molto, però voi del condominio quando decidete una roba poi nella blogrivolta non si parla d’altro per giorni, uffi!
Bloggo Intestinale

Ciao Gatto… Volevo segnalarti che […]
Giuseppe Mazza

Urca, stanno diventando impegnativi questi free linkin’ day!!
Matteo

eccomi pant pant corri di qua corri di là per la blogosfera… sto impazzendo a seguire tutti… 😉
Catepol

qualcosa di più di un semplice "ciao!"
Marco

Ottima, anzi ottimissima iniziativa, servirà alla crescita della blogosfera. Aspetto il link domani 🙂
Alessio

la più bella festa della blogosfera, io mi sono divertito tantissimo, ho messo insieme una ventina di link il giorno in cui partivo da zero con il nuovo dominio 🙂
poi l’altra cosa estremamente positiva è che come in una festa si ‘vede gente nuova’, si ampliano le prospettive e si guarda un po’ al di là delle proprie solite sottoscrizioni, quindi benvenute queste iniziative, sicuramente, dal punto di vista social, elemento essenziale del web2.0, sono una spanna al di sopra dei contest.
saluti luigibio.. che pure aspira al link
luigibio

Potevo mancare? Certo che no.
Per invogliare il lettore occasionale potrei parlare di donne nude, birra a fiumi e rutto libero… ma forse è meglio un semplice "ciao", no?
Corax

Non sarò tra i primi… ma ci sono lo stesso!!!
amosgitai

cioè? oggi per domani… ho capito bene? intanto… salutoni. (poi mi faccio spiegare da papino che è mooolto più intelligente di me e non soffre il caldo)
Mammina

– – –

Infine Francesco commentando "Comunque e’ colpa tua, almeno a dar retta al noto blogger cuneese :)" mi regala la possibilità di fare un chiarimento 🙂
Eio nel post di quest’anno esordisce riferendosi a un mio post passato nel quale ricordavo che dopo un mese sarebbe caduto il suo Free Linkin’ Day considerato preferibile di gran lunga, a mio parere (malgrado gli effetti siano differenti), ai post a premio o altre iniziative che riempiono i blog di post inutili e titolati male.
In sintesi: per una volta che mi ricordo qualcosa con largo anticipo questo non significa che abbia colpe in proposito 😀

Nota. L’"it" del titolo, spero sia ovvio, si riferisce a "blog": astenersi maliziosi 🙂

admin @ 1:04 am - Commenti (2)

July 26, 2007

Free Linkin' Day After

L’ho dimenticato (ho avuto graditissimi ospiti in visita a Pavia che hanno attirato tutta la mia attenzione).
Meno male che Eio, al quale auguro altri cento di questi giorni, se lo è ricordato in un post megaricco di link:
Infatti ieri era l’Eio’s Free Linkin’ Day 2007.

Cos’è?

I commentatori al post ricevono un link nel post stesso.
Poi ci sono le eccezioni come il sottoscritto che riceve un link ‘gratuito’ solamente sulla fiducia (in questo post di Quasi.dot 😀

Cosa ne pensano gli altri?

Due esempi:
Mantellini l’ha autorevolmente definita una cretinata 🙂 aderendo, quindi, subito all’iniziativa.
Il blog del circuito Blogosfere dedicato all’usabilità la suggerisce nella categoria curiosità.

Altre informazioni?

Anche iMod arriva in ritardo e così ha incollato in un post altri interventi (come non detto)

E allora?

Meglio after che never (Meglio tardi che mai).
Se oggi commenti, domani ti linco in un post.
Se il commento è qualcosa di più di un semplice "ciao!", lo incollerò prima del link. Suggerisco qualche parola per invogliare l’eventuale raro visitatore occasionale a cliccare sul link, perché non si vive soltanto di BlogBabel in blogosfera, ma anche di Filter 4.0 😀

admin @ 2:31 am - Commenti (15)

July 24, 2007

Minipost: presidentesse e tradimenti

Questa mattina, per amor dell’ameno conversar, con mia moglie ci si chiedeva se una donna che perdona in poche ore un tradimento fisico del marito (qualunque siano state le ragioni, ammettendo il gesto come un perdono soltanto pubblico, eccetera) ci piacerebbe come presindentessa.

admin @ 9:41 am - Commenti (17)

July 23, 2007

Autodeterminazione dei gatti :)

Personalità Confusa ha postato una proposta di manifesto per l’autodeterminazione dei gatti domestici.

Sembra gli sia stato dettato dal gatto dei vicini proditoriamente sfuggito alle amorevoli cure dei suoi umani.
Con la simpatia solita, il Confuso impersona il gatto stufo delle costrizioni (e delle castrazioni) al quale è soggetto.

Mi ha stupito un commento serio e abbastanza rigido nel giudicare il post espresso da un commentatore totalmente anonimo.
Dopo sedici anni di convivenza col mio gatto, tutto sommato, mi sento di poter condividere le affermazioni fatte dal gatto dei vicini del Confuso, pur con le poche e limitate risorse di essere umano (felino di nome e non di fatto). Simpaticamente. Per scherzo. Con un sottofondo di verità.
Del resto un poco di bene il mio gatto me ne vuole. A modo suo, naturalmente (o innaturalmente, dipende dai punti di vista): anche se non posso tenere tappeti in casa a causa sua, mi ha dato il permesso di tenere gli scendiletto.

admin @ 6:00 pm - Commenti (3)

July 22, 2007

Hemingway, gatto e pannocchia

I Grandi Classici della Natura presenta immagini curiose o particolari di animali da interpretare con una simpatica chiave di lettura offerta nella didascalia. Un blog acuto e allegro.
La categoria gatti è piuttosto inclemente.

L’ultimo post offre una storica immagine di un gatto alle prese con un pranzo frugale di Ernest Hemingway.

admin @ 9:52 am - Commenti (3)

July 21, 2007

Minipost: viva chi scrive

Nel post precedente cerco di trasmettere la mia contentezza per chi ancora ama leggere per svagarsi.
D’altra parte sono contento anche per chi ancora ama scrivere per svagarsi.

Ice Kent mi ha lasciato un commento e io mi sono piacevolmente rilassato leggendo alcuni dei suoi racconti.
Sono brevi racconti, alcuni più belli di altri, che spaziano in ogni dove. Sono tranquilli o a colpo di scena finale e intervallati ogni tanto da riflessioni personali (ad esempio nella storica diatriba cultura tecnica contro cultura umanistica ho le mie idee e nemmeno linco il post specifico).
Mi sembrano scritti per hobby, per divertimento sincero, con la speranza dell’autore che possano piacere che sembra nascere in un secondo tempo, come se non fosse necessario un plauso per farli vivere.

Anche in questo caso avrei potuto scegliere blog simili, ma il caso ha voluto così. Come nel caso precedente, un po’ di fantascienza è sparsa in giro 🙂 e Snap influisce sulla navigazione del blog 😀

E per favore, imploro i blogger buontemponi a non inviarmi ancora simpatiche email con scritto "E ‘viva chi sco**’ non lo vogliamo scrivere?", perché loro, evidentemente, non hanno partner particolamente impegnati e oltremodo insofferenti al caldo. …loro.

admin @ 6:24 pm - Commenti (2)

Minipost: viva chi legge

Ho ancora un paio di racconti dell’ultimo Millemondi e poi mi troverò (quasi) a secco di libri da leggere. Mi mette un po’ in ansia. …E’ comunque un peccato che la vita e le copie della collana Urania siano molto limitate, altrimenti ne varrebbe la pena postarne in proposito.

Senza divagare, volevo solamente appuntarmi nel blog questo post di Procione Gobbo (ne avrei potuto scegliere simili di altri blogger).
Si tratta di una pila di libri pronti per essere letti nelle prossime settimane coll’aggiunta di una riga di commento.
A me queste cose mettono di buon umore.

Nota: il blog del Procione è un festival di Snap :D, che il visitatore occasionale che eventualmente fosse incuriosito a visitarlo lo sappia in anticipo.

admin @ 12:58 pm - Commenti (2)

Potter: spoilerone di Repubblica :D

Io non leggo Repubblica. Figuriamoci via web (ma adoro il feed della cosiddetta Colonna Infame di Repubblica, perché mi aiuta a seguirne il degrado).
Di Harry Potter ho visto soltanto i film alla tele.
kimota ha appena postato un gran bel post a proposito dello spoilerone di Repubblica che svela in home page la fine del romanzo.

Rovinare la fine di un romanzo ai ragazzini senza neppure dare loro la possibilità di difendersi e scegliere se conoscerla o no a me sembra pura e cattiveria.
In ogni caso penso che oggi la fine sia svelata un po’ ovunque sulla stampa italiana. …Come se non la si conoscesse già 😉

admin @ 11:17 am - Commenti (0)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice, alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più??...
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quando vuoi reclamare...
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il...

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualit
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login