Archivio per February, 2008

February 29, 2008

Blogelezioni e scrutatore mascherato

Nei giorni scorsi mi chiedevo cosa accadrebbe se votassero soltanto i blogger (e intanto mi candidavo a delle ipotetiche blogelezioni :D). In realtà il post celava un’altra questione, assai delicata e speculativa, affrontata da Luca Lodi e da La Parda Flora che esula dal presente post.

Fortunatamente Enrica/Orientalia4All ha preso spunto da ben altro blogger per chiedersi mercoledì: "chi sono gli alfa-blogger che potrebbero candidarsi in Italia" (qui).
Una questione per me molto interessante. E divertente.
L’unico neo che mi ha trattenuto dal segnalare la faccenda è stato quel "alfa-blogger" troppo aperto a polemiche sterili di ogni genere a mio personale parere (e le polemiche quasi sempre riesco a tenerle lontane da questo blog). Non ho neanche partecipato: non curo un a-blog (gatto inizia con la g …e i g-blog di questi tempi trattano altri punti ;D) e inoltre non erano ammesse le autocandidature (limitazione che a me pare antiblogosferica per eccellenza e contraria alla rinomata autoreferenzialità dei blog ihihih). Probabilmente proprio a causa delle ragioni che mi hanno lasciato perplesso, seppur interessato, il post di Enrica ha dato buoni frutti pur aggregando un ristretto o per meglio dire -se mi si perdona la definizione- selezionato gruppo di candidature e commenti.
I risultati sono questi
Positiva e costruttiva, a mio parere, l’analisi compiuta nel presentarli.

In ogni caso rinnovo la candidatura nella ipotetica lista di lud_wing, nel caso qualcuno voglia organizzare altre blogelezioni (credo corretto sindacare che prive del voto segreto avrebbero comunque nessuna rilevanza blogosferica, a meno …ideona… a meno di non acchiappare un blogger anonimo -dovrebbe rinunciare a candidarsi- che goda della fiducia di ogni candidato e che raccolga scrupolosamente i voti via email eheheh. Sarebbe divertentissimo fare lo scrutatore mascherato :D).

admin @ 3:16 pm - Commenti (0)

Il PD parte con l'esercito

Ho appena dato una lettura superficiale al programma del PD ("Partito di Destra" o "Partito anti Democratico" come simpaticamente e alternativamente lo chiamo in famiglia).
Primo punto fondamentale preso in esame (se ho ben capito) per il futuro dell’Italia in un mondo che cambia (nella forma e nel colore è in trasformazione è una strana senzazione in un bagno di sudore -Litfiba-) è l’esercito in missione all’estero (nel rispetto della Costituzione, e vorrei ben vedere! -anche se per la precisione trovo scritto ‘coerenza’, termine che offre il fianco a qualsiasi possibile interpretazione futura-).

A me, pur con il massimo rispetto verso i soldati italiani (credo più volte espresso nel blog), a leggere l’introduzione al programma del Partito Democratico sono caduti i maroni.

Mi ero riproposto di non postare palesi pensierini politici, ma questa cosa proprio me la dovevo appuntare nel blog.

admin @ 2:44 am - Commenti (0)

Oggi ho l'ip nero

In questo momento ho l’ip nero.
Magari la prossima volta che mi collego in rete avrò l’ip giallo o verde.

Che cosa stai dicendo, Willis?*

The IP’s colour map project.
Visitando la pagina si ottiene il colore del proprio ip. Cos’è un ip? In parole povere: è l’indirizzo univoco (o quasi) che di volta in volta identifica una connessione in internet.
Inoltre ogni visitatore aggiunge un puntino colorato in una immagine a sfondo bianco (nella quarta fila, un po’ dopo la metà c’è il mio puntino). Serviranno 43.200 puntini a colorarla tutta.
Il progetto è di PaulTheWineGuy.

[via Placidi Appunti e Quasi.Tumblr. La prima mi ha incuriosito, ma non ho capito di cosa si trattava; il secondo mi ha convinto ad andare a vedere …borbottanto tra me e me Colorare gli ip? Machestraca**o stanno dicendo!?! :D… perché il post di Paul non l’avevo afferrato]

* citazione (celebre per una certa fascia d’età) dalla serie televisiva "Arnold" trasmessa negli anni Ottanta.

admin @ 1:48 am - Commenti (3)

February 27, 2008

La fotoPlacidacopiatrice magica

L’altro giorno da Mitì alla domanda "Chi vorresti essere in una seconda vita?" risposi pomposamente "me stesso, fra duecento anni".
Quest’oggi la mitica Placida Signora propone una fotocopiatrice magica che sforna oggetti, luoghi, cose e persone vere, chiedendo ai visitatori cosa piacerebbe loro magicopiare.

Io magicopierei:

Me stesso, per vedere se mi sarei antipatico (una copia)
Mia suocera, per vendicarmi del mondo (una risma dovrebbe bastare a soddisfare la mia perfidia)
Una banconota da 20 euro (formato a3 ;D)
Boccadasse, da sostituire alla Minerva (troppo lunga da spiegare, ma senza offesa per i pavesi)
…e via alla grande così: è quasi senza fine l’elenco delle cose che vorrei magicopiare.

admin @ 12:01 pm - Commenti (11)

Vorrei YouTube col telecomando

Ho letto con interesse questo minipost (e anche i commenti) di Gaspar Torriero in cui presenta dei "prima e dopo" ispirati da alcune mutazioni internettiane.
Io ascolto ancora cassette e cd. Inoltre, per i miei gusti, a YouTube manca il telecomando per essere una buona televisione da divano copertina e gatto. Quindi non mi sono azzardato a commentare da profano.
Gigi Cogo aggiunge altri elementi alla lista. Altrettanto seri.

A questo punto non ho resistito a giocare anch’io, limitando però, umilmente, le mutazioni web a sporadica presenza.

Prima — Dopo
fax — ahahah
fotocopiatrice — copiachiappe
Charlie’s AngelsInternet (Magazine) Angels
stampante — Stampa…
avanti il prossimo! — numero 42!
telefonino — tre telefonini
Enciclopedia — Google
Splinder — Dada
Doctor WhoGiavasan
trackback — Technorati
blogroll — BlogBabel
solitario — tower defence
Andy WarholEio
favorisca documenti — flash! 200 euro
suocera — suocera [tale e quale]

admin @ 2:35 am - Commenti (3)

February 26, 2008

Minipost: i giornalisti su Vespa?

A proposito della famigerata puntata di Porta a Porta…
Mi stavo chiedendo cosa pensano al riguardo i giornalisti che bloggano.
Ho cercato un po’, trovando assai poco (per non dire niente).
Mi sento maligno: i blogger classificati "senza categoria" nelle classifiche o nelle directory sono sempre destinati a rimanere soli in certi frangenti?

O forse ho cercato male?

admin @ 2:18 pm - Commenti (8)

February 25, 2008

gattostan… isyournewbicycle

In inglese.
Minipost.
Per un nuovo modo di biciclettare.
Cliccando si cambia.
gattostan… isyournewbicycle

😀
via The Presurfer

admin @ 11:02 am - Commenti (4)

February 24, 2008

Ciao Gualti, ti scrivo… :)

Ciao Gualti,

ti scrivo per tentare di dare una risposta alla tua twitterata riportata da Catepol nel suo tumblr nella quale ti chiedi la ragione dell’assenza della stessa Catepol in un articolo giornalistico riguardante le blogger italiane.

Provo a darti una risposta:
Se l’articolo citasse Catepol, nonostante l’indugio su altre interessanti e affascinanti blogger, comunque sarebbe un articolo dedicato a Catepol.
Spero tu abbia compreso.

Salutoni
😀

PS qualvolta tu senta bisogno di avere risposte, caro giovane blogger, sarò felice di dartene una (da confrontare a quelle di altri per formare la tua risposta). L’invito, offerto con animo benevolente, è aperto a tutti 🙂

Aggiornamento 25-02:
alle gentili blogger,
ai cortesi visitatori,
desidero chiarire il tono scherzoso del presente post.
Non era mia intenzione mostrarmi offensivo o ingeneroso nei confronti delle blogger presenti nell’articolo o con quelle non presenti (e nemmeno con Gualtiero).
Ringrazio Elena per l’educata pazienza usata nei commenti nel farmi notare la mia ruvida grossolanità.
Sovente dimentico una regola fondamentale…
"Stupido è chi stupido blogga."

admin @ 2:03 am - Commenti (11)

February 23, 2008

Ingos ied oiraid li

Da giorni ormai combatto con un post.
Non è nemmeno un post; è soltanto una serie di frasi appuntate a mano sopra dei foglietti pinzati assieme. Alcuni insolitamente a matita (gialla, con la gommina tutta consumata da mia moglie). I più a penna a sfera (trasparente a inchiostro nero, con il cappuccio calzato sopra, perché detesto le penne a sfera senza cappuccio tanto che piuttosto le butto via).
Non riesco neppure a digitarlo. Una lotta faticosa e gloriosa, ma inconcludente.

Ho letto Il diario dei sogni di Marco Candida.
Un pezzo l’ho letto persino dentro un palazzetto dello sport durante gli allenamenti di una squadra femminile di giovani atlete sponsorizzate (e accidenti non riuscivo a distrarre la coda dell’occhio o ad alzare lo sguardo pensando continuo dopo a leggere).
La mia copia ha la dedica autografa dell’autore. Lo dichiaro per precisare il mio grado di coinvolgimento nei confronti di Marco. Ero in giro per i fatti miei in trasferta, entro in una libreria, guardo sugli scaffali, poi mi giro e me lo ritrovo fuori intento a darsi un contegno come a dire ecco adesso arriva il fan a farmi saltare il pranzo.

Lotto contro una marea di frasi simili a quelle sopra.
Sciocchezze. Seppur veritiere, sono sciocchezze.
Raramente mi sono ritirato dal digitare le mie impressioni a proposito di un libro letto una volta iniziate. Sono post faticosissimi per me. Anche se sono brutti e a volte mi hanno attirato insulti (oltre a immeritati complimenti), mi divertono immensamente. Non pare leggendoli, lo ammetto, ma ogni frase ha un suo significato proprio per me. Rappresenta qualcosa per me (esclusi gli errori).
Con "Il diario dei sogni" invece ho paura. La paura provata anche col precedente libro di Marco. La paura di scrivere una sciocchezza che potesse, per così dire, intaccare anche soltanto minimamente il libro. …Pensiero di massima presunzione da un certo punto di vista quello di credere che una mia recensione possa intaccare un romanzo. D’accordo. Pensiero di massimo affetto e pregnanza dal punto di vista della persona che ammira e si lascia crogiolare dalle parole. La paura di sbagliare. …detesto la parola pregnanza…

L’ho lincato nel blog prima ancora di leggerlo. Mi sono bastate le prime pagine scaricate dal sito dell’editore (Las Vegas, un nome strano) e la lunga frequentazione blogosferica.
Io e il libro eravamo vergini l’uno dell’altro e ci siamo piaciuti e traditi in un rapporto aggressivo e dolce al tempo stesso. Una lenta lettura riga dopo riga, senza volere mai prendere fiato se non quando sfinito e beato avevo bisogno di una pausa …Stavo ricadendo in un paragone che trovo in quei miei foglietti. In effetti ci sono alcune pagine che a me hanno trasmesso un emozionante crescendo con il solo uso delle parole (quasi l’argomento fosse in secondo piano), come fossi un lettore estasiato dal farsi divertire e non dal divertirsi (sembra una boiata digitata così questa armonia di sensazioni. Però non mi viene da descriverla in altra maniera: mi auguro che il visitatore occasionale abbia pazienza).

E allora?

E allora mi ripeto. Non posso digitare impressioni di lettura di questo genere. Non si capisce un piffero e appaio uno schizzato forte, ma proprio forte, come non sento di meritare. Sconfitto dalla battaglia con un proprio post, chiunque appare almeno un poco provato, e non così ‘fuori’.

Giulio Mozzi (in Bottega di Lettura) in questo intervento risolve brillantemente una battaglia a me parsa vagamente simile alla mia, anche se assai più ardua della mia, e allora…
E allora mi sono detto:”Se non sono capace neppure di buttare giù un post, anche orrendo, per segnalare una recensione, tanto vale che chiuda il blog!”.

E il titolo al rovescio?

Si tratta di un riferimento al libro (non soltanto il titolo del libro).

admin @ 1:37 am - Commenti (0)

February 20, 2008

Minipost: …I WordCamp?

L’anno scorso per i cinque quattro anni di blog mi regalai una scarrozzata allo ZenaCamp. Nei prossimi giorni mi perdo per stanchezza il TorinoCamp.

In alternativa potrei regalarmi il barcamp dedicato a WordPress (l’aggeggio webbico che pubblica il blog).
I WordCamp a Milano il 19 aprile 10 Maggio [a quanto pare Mr Matt WordPress è solito prendere impegni e poi rilasciare la propria agenda a un gruppo di betatester per scoprire le sovrapposizioni 😀 …Io, la Festa della Mamma, chissà se sono libero…].
Ma sono ancora indeciso. Tra l’altro non ho ancora trovato le immagini delle magliette [ma ci sono: queste -grazie a wolly per la solerte e paziente indicazione-]. Perché il WordCamp italiano sarà certamente un evento interessante, ma io verrei per le cose serie.

Aggiornamento:

Ho fatto un paio di correzioni [la data era giusta: è cambiata dopo].
Dovrei modificare il nick in gattorintronato.

admin @ 6:47 pm - Commenti (4)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice, alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più??...
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quando vuoi reclamare...
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il...

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualit
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login