Archivio per April, 2008

April 28, 2008

Punto e a capo

E così un altro “punto e a capo”.
Di nuovo da un lavoro a un altro.
Mica facile. Una sfida.
Di solito detesto le sfide. Ma questa l’ho interpretata come una occasione.
Una occasione indubbiamente stancante, ma ricca di possibilità.
Soprattutto la possibilità di lavorare ottenendo anche della soddisfazione.
Ho cercato persone nel web con le quali costruire qualcosa di virtuale. Al contrario le ho trovate a due passi da casa che avevano iniziato a costruire qualcosa di reale. Le ho trovate grazie al web, ovviamente (o per assurdo).
Non costruirò qualcosa di virtuale, ma saprò adattarmi alla mancanza. Anzi… una volta stabilizzatomi e ritrovandomi meno preso dalla novità e dall’esigenza di imparare un sacco di cose nuove, potrò -spero- concedermi nuovamente il lusso di bloggare sereno con nuovi tempi e -spero- nuove energie (le sciocchezzuole bloggate resteranno sempre quelle, suppongo).

E così questo weblog ha raggiunto la soglia dei cinque anni di persistenza in rete.
Come sempre ringrazio Dario che ha permesso che questo accadesse (ospitando con gentilezza e pazienza queste pagine).
Boh; sono stanco, ma contento. Perché devo sforzarmi di trovare una frase per i cinque anni di blog? E’ come cercare qualcosa da dire dopo soltanto il quinto tortellino gustato: non ha –estatologicamente[per una volta che ho buttato nel blog una parola difficile e dalla complessa interpretazione contestuale: l’ho sbagliata! Grazie mille a Gatto Nero per la gradita e cortese segnalazione] …escatologicamente (sia dal punto di vista del blog e sia di quello di un buon piatto di tortellini)- alcun senso. Se “boh, sono contento” è tutto quel che mi viene da dire come blogger, benone vada a quel paese la scaramanzia e per una volta mi sono guadagnato il diritto di digitarlo.

admin @ 12:06 am - Commenti (10)

April 17, 2008

Grazie alle veterinarie

Desidero ringraziare i medici veterinari dell’Ambulatorio Veterinario Naviglio di Pavia: le dottoresse Rita Biolzi, Daniela Casonati e Valeria Gatti.

Hanno accompagnato il mio gatto negli anni della vecchiaia con attenta e serena professionalità. La loro solerte opera non si è mai limitata alla salute del gatto. Le loro cure le ho sempre considerate estese al suo benessere derivante da quella sorta di simbiosi amichevole col sottoscritto e alla sua prosperità all’interno di un nucleo familiare (nella sostanza, e mi pare piuttosto importante, voglio dire che ho avvertito come sia ritenuto fondamentale da queste veterinarie il rapporto tra umano e animale, il contesto nel quale questo avviene e le diverse influenze esterne. Tutti fattori che sono rilevanti, io credo, nella valutazione, complessiva e giorno per giorno, dell’esistenza di un animale da compagnia e persino nella scelta di terapie o nel dare consigli al proprietario).

Hanno sempre risposto con cortesia alle mie domande con risposte esaustive, comunque comprensibili anche quando di carattere prettamente medico, o suggerimenti pratici utili al vivere quotidiano del gatto (o mio).

Di Rita mi ha presto rassicurato l’atteggiamento protettivo, mantenuto negli anni, nei confronti del mio amico gattone. Non soltanto mi è sembrata un veterinario capace e aggiornato, quindi, ma anche una persona che non si lascia sfuggire l’occasione di fare una carezza in più a un animale non soltanto per mantenerlo calmo in una situazione insolita. Un sorriso sincero, aperto e al tempo stesso determinato, frutto, io penso, di una limpida e splendida passione per gli animali e per il proprio lavoro. Ricorderò lo sguardo fortemente partecipato con il quale mi disse che la vita del gatto era oramai giunta a un punto di non ritorno.
Di Daniela mi ha presto colpito l’allegra perizia nel visitare il micione e a gestire la celata preoccupazione del relativo umano. Un sorriso rilassante, profondo e al tempo stesso attento. Ricorderò lo sguardo professionale, ma comprensivo, con il quale mi spiegò come comportarmi in caso di un estremo evento in casa.
Di Valeria mi ha presto stregato l’acume di medico coniugato a una agile disponibilità. Un sorriso centellinato, ma intenso e incoraggiante. Ricorderò lo sguardo severo nel spiegarmi le ultime analisi fatte al gattaccio: senza neppure una parola inopportuna la mia coscienza ha comunque visto uno stiletto che si alzava dal foglio per penetrarmi nell’animo.
Per farla breve: in questi anni le dottoresse mi sono sembrate tutte e tre simpatiche umanamente e gagliarde professionalmente.

l’Ambulatorio Veterinario Naviglio è una piccola e accogliente struttura in una strada dove è possibile parcheggiare a pochi metri di distanza (se non addirittura davanti alla porta d’ingresso, in casi seri). La sala d’aspetto offre sedie comode, un acquario nella stagione fresca, una gabbia con degli uccellini rumorosissimi -sopportabili col tempo e infinta pazienza-, libri sugli animali e persino cibarie (per gatti e cani, ovviamente). Internamente, nello studio medico, a volte è possibile osservare, se il paziente lo permette, una gatta accoccolata sopra un frigorifero e, se l’umano accompagnatore le sembra simpatico, è persino possibile essere degnati del privilegio di farle qualche grattino (che viene a richiedere soprattutto se l’accompagnatore si siede alla scrivania sopra la quale lei salta).
Per farla breve: a me sembra un luogo accogliente. Ho letto molte pagine nella sala d’aspetto (tranne nei casi in cui gli animali o gli altri umani in attesa fossero più interessanti di quel che leggevo -quasi sempre-).

Mi pare giusto far notare al visitatore occasionale di questa pagina che soltanto dopo la morte del gatto, e prima di digitare il presente post, ho associato con le veterinarie la mia persona al presente blog. Mi è sembrato corretto dire loro che si erano occupate del vero gattostanco (quello reale) e l’ho fatto non per misera vanagloria personale, piuttosto perché in fin dei conti lo dovevo anche al micione.

Grazie.

Ringrazio parimenti la dottoressa Lucia Luca di Tortona (AL) che ha seguito la prima decina d’anni di vita del mio gatto con cortesia, solerzia e attenzione. Ha educato me che ero alla prima esperienza con un micio per casa, e ha fatto crescere e ha mantenuto il gatto forte e sano.

Grazie.

admin @ 8:45 am - Commenti (6)

April 13, 2008

Google e Bell e Meucci 2

Oggi Google.it festeggia Antonio Meucci.
Google.com ovviamente no.
Un antipatico googleltronismo 😀

…Ammetto di essere ancora di cattivo umore per il mio gattaccio. I miei pensieri sono al negativo trovando ‘antipatico’ qualsiasi avvenimento.
Tra l’altro sono alle prese con un radicale cambiamento in ambito lavorativo e mi tocca persino studiare. E dopo il radermi, anche lo studiare roba noiosissima ha sempre avuto un buon posto nella mia classifica di quel che detesto fare. E oltre tutto è come se avessi ricominciato a studiare da zero (per dire, non avevo idea che utilizzare un bianchetto è quasi peggio di utilizzare l’isterico e collerico correttore di Word).
La blogosfera mi manca. M’abituerò a bermela con moderazione.
Almeno domani salto il pranzo domenicale a casa della suocera (è un pensiero positivo, benone).
Andrò anche a votare di malavoglia (chiunque vincerà, io perderò).

…Nel complesso,comunque, sono sempre in pista e corro. Questo è quello che conta (anche se corro stanco, passeggiando con calma e guardando il panorama).

admin @ 12:54 am - Commenti (3)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice, alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più??...
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quando vuoi reclamare...
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il...

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualit
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login