Archivio per la categoria 'Citazioni'

July 20, 2009

Giornalisti, scrittori e poeti del cielo (passando per la Luna)

[…] Il guaio è che sono in prevalenza romanzi di autobiografia stenta e narcisistica, cioè di un "umanesimo dimezzato". Non sono contro gli umanisti. Sono contro i cattivi umanisti. Purtroppo in Italia le due cose si identificano. Voglio dire che da noi ci sono quasi soltanto cattivi umanisti, cioè umanisti che ignorano la dimensione scientifica. Non è sempre stato così […]
Oggi più che allora la sorte dell’umanità dipende dalla scienza e dalla tecnologia, nel bene e nel male. Come può un vero scrittore, un vero umanista, ignorare la relatività di Einstein, la fisica dell’atomo, l’ingegneria genetica, le imprese spaziali? Si dirà: eppure le ignora. Vero. Infatti i nostri scrittori scrivono brutti romanzi. E non li vendono. […]
C’è dunque bisogno di divulgazione scientifica. Ma i cattedratici la snobbano, e i giornalisti spesso la fanno male, in modo approssimativo e "scandalistico". Così la nostra è sempre più una cultura monca, fatta di molta ideologia sorretta da poca conoscenza. Siamo degli aristotelici, mentre dovremmo essere dei galileiani. […]
di Piero Bianucci.
estratti dalla "Presentazione (e una polemica)" al proprio libro "Pionieri del cielo" del 1979

Conservo questo libro con grande cura da trent’anni.
Mi permetto di ricopiare altri due brevissimi estratti.
Parlano del primo uomo che non ha camminato sulla Luna e del primo poeta che deve ancora camminare sulla Luna.

Mentre Amstrong e Aldrin sono alle prese con lo sportello, l’ultimo sottile diaframma che li separa dal traguardo, in orbita attorno alla Luna sulla navicella Columbia Michael Collins è l’uomo più solo dell’universo.

Guardando la Terra [durante l’ultima missione del 1972], [Harrison] Schmitt […] disse "[…] Spero che presto un poeta venga inviato nello spazio per esprimere ciò che vede e sente a tutta l’umanità".

Conservo da dieci anni il numero 140 (luglio-agosto 1999) della rivista "Storia e Dossier".
Si apre con un articolo di Piero Bianucci, dal quale prendo una constatazione.

Gran parte della coscienza ecologica che negli ultimi anni si è diffusa nel mondo la dobbiamo proprio al fatto che quegli astronauti trent’anni fa riuscirono a farci vedere il nostro pianeta in un solo colpo d’occhio, mentre – incredibilmente – sorgeva sopra l’orizzonte della Luna.

Conservo da meno di un mese il numero 5 (luglio 2009) di "Wired" italiana (all’edicola esterna dell’Iper di Montebello della Battaglia non trovo più l’originale ammmericano, perché sostituito dalla versione UK che mi pare inutile acquistare).
Riccardo Luna usa sfolgoranti parole nell’editoriale della rivista (dedicata interamente alla Luna e allo spazio), mentre nell’ultima pagina chiude con l’ultimo desiderio di Arthur C. Clarke.

Noi come lei amiamo la Luna. Ma non facciamone uno spot mscolare. Lasciamola ai poeti. E troviamoci qualcosa di meglio da fare. Magari Marte. Buon viaggio.

Ho avuto una carriera molto varia come scrittore, esploratore subacqueo, promotore dello spazio e divulgatore scientifico. Vorrei restare nella memoria come scrittore: qualcuno che ha intrattenuto i suoi lettori e, spero, ha ampliato i confini della loro immaginazione.

Infine non posso esimermi dal citare delle considerazioni (simpaticamente provocatorie e screanzate) di James J. Ballard tratte da una intervista rilasciata a Valerio Evangelisti e pubblicata sul numero 57 (estate 2009) della rivista "Robot".

La fantascienza è morta il giorno in cui Amstrong ha messo piede sulla Luna, nel 1969. Penso che allora si sia messa la parola fine. Da allora molti dei sogni della fantascienza si sono avverati. La Luna, i trapianti, la manipolazione genetica… Vuoi che tua figlia somigli alla Lollobrigida? Oggi è possibile.

Note a margine: a citare parole di carta, c’è di bello che, non si devono mettere i link. Sogno una biblioteca santuario della letteratura fantastica italiana. Preferivo la Lollo alla Loren (anche se in film già vecchi);
…Barbarella, comunque, ancora nessuna la batte.

admin @ 2:31 am - Commenti (0)

February 14, 2008

Amore …in montagna

Fran(cesca) in un commento al post precedente:

– – –

Spesso si fa fatica a camminare insieme. Ognuno ha il suo passo e a volte tocca fermarsi seduti su un sasso ad aspettare, e ci si gela il sudore addosso. Altre volte bisogna affannarsi per tenere il ritmo del compagno, si arriva col fiato corto, la lingua di fuori e quello sta tamburellando nervosamente.

A volte devi farti forza per passare dove lui è passato allegramente e a te tremano le ginocchia e te la fai sotto, a volte tocca rinunciare perché si rifiuta lui di passare.

A volte ci si perde di vista e ci si ritrova la sera al rifugio.

A volte c’è bisogno di camminare da soli per un po’.

Ma se succede qualcosa, se ti fai male, se scende il nebbione, se il passaggino è difficile, avere qualcuno a portata di voce, essere legato alla corda di una persona della quale ti fidi, può essere determinante per arrivare a casa vivo.

– – –

L’avevo detto d’esser oggi sanvalentinoso.

admin @ 3:09 pm - Commenti (2)

September 30, 2007

Le blogger ieri, oggi e domani

il Blog è l’unica cosa che sia rimasta con me negli ultimi quattro anni. Il Blog e le persone che ho conosciuto partendo da qui (o da "casa loro").
DElyMyth in Quattro Anni.

parlando di tutto qui, quali argomenti mi restano per una conversazione originale? Potrò mai più dire una bugia?
Elena in Ho voluto il blog?

Continuate a seguirmi se vi va.
2 anni sono ancora pochi…
Catepol in Catepol Compleblog

admin @ 10:16 am - Commenti (7)

August 16, 2007

Felici scrivendo

Louie nei giorni scorsi ha scritto un post nel quale coglie una felicità dello scrivere:

"Certe persone non sono scrittori (io non lo sono) queste persone sono persone che scrivono, non scrittori, no no, persone che scrivono. Persone che trovano la loro gioia nello scrivere e nel leggere. Vedete, io quando scrivo, anche poche righe, anche poche righe malferme, mi sento bene. E’ una delle poche volte che posso dire di sentirmi estremamente felice. Poi, in fase di revisione tutta questa felicità cade a pezzi. Ma almeno per un attimo, mi sembra di assaporare la verità. E la verità è che adoro scrivere, per quanto poco ci sia portato, adoro mettere in fila le parole e avere la sensazione di aver detto esattamente ciò che volevo dire e, magari, di aver catturato una sensazione a me particolarmente cara."

Da ragazzo ho provato a divertirmi nel magico mondo del modellismo. Non mi nacque la vera passione, ma affrontai con divertimento alcune scatole zeppe di pezzi e pezzettini. Tra le altre ricordo ancora con particolare piacere uno Sherman (carro armato statunitense che fece la sua prima comparsa con gli inglesi a El Alamein) e un grosso Phantom (cacciabombardiere entrato in servizio all’inizio degli anni Sessanta). Erano buoni modellini montati non certo alla perfezione e che vennero annientati dal tempo.

Scrivere per piacere è forse un po’ come fare modellismo per diletto, con la differenza che se un testo cade non si rompe.
Inoltre un testo permette di animare i propri modellini costruiti nell’immaginazione e di risolvere problemi e creare situazioni e bla bla bla. Spesso il divertimento è anche il momento precedente alla scrittura, quando nasce una idea e vien voglia di esplorarla e si costruiscono schemi e personaggi e avvenimenti e emozioni e comportamenti. Poi se si ha anche il tempo di scrivere il tutto, è ancora meglio.

Personalmente non ho mai avuto le capacità e la pazienza per costruire bene dei modellini. Neppure ho le doti per scrivere bene (o anche soltanto con stile e lessico decenti, o anche soltanto non proprio male). Però lo trovo ugualmente divertente e stimolante. Mi piace. A me piace moltissimo la parte precedente: immaginare e fare ricerche e incasellare tutto quanto in una malta morbida e duttile con cui giocare. Quasi che lo scrivere diventi poi una forma di cottura per renderla un poco più rigida da dipingere e completare. …I risultati ottenuti, non ne dubito, sono unicamente delle orrende bozze incomplete. Ma le considero in prima persona assai appaganti; e questo mi basta. E non devo spolverarle (anche se non devo indulgere alla vana tentazione di migliorarle in seguito).

Nota: un racconto di Louie io l’ho letto. La fiamma dello scrivere è alta in lui e io non ho desiderato alimentarla dandogli il mio circostanziato e soddisfatto parere. Se scrivere è puro piacere, l’essere letti a volte è pura attesa e la sofferenza di non essere pubblicati è pura frustrazione. Devo averlo letto da qualche parte: La fiamma della scrittura ustiona.

– – –
Che poi uno dice le coincidenze e il piacere di bloggare di quel che capita: ci sono persone che scrivono per passione e presentano i loro scritti, anche in corso d’opera, in blogosfera.
A me non piacciono i siti dedicati a chi scrive, perché mi mettono istantaneamente tristessa e mi sembrano studiati apposta per gli eterni aspiranti scrittori e non per invogliare i lettori per passione a leggere -anche se penso possano essere utili nello scambio di opinioni, se oneste-). Eh! Uno dei prossimi post, che in realtà frulla da un po’, desidero dedicarlo a uno di questi. Io non desidero postare le cose scritte per me stesso (e non lo digito per farmi pregare), a parte il bloggare. Forse a causa di questo lo trovo sorprendente e affascinante fatto da altri.

admin @ 12:34 pm - Commenti (5)

June 21, 2007

Non un elzeviro

»Sono passati sette giorni da quando Yahoo ha deciso, segretamente, di censurare gli utenti tedeschi di flickr.
di Gaspar Torriero
Già da un paio di mesetti indicavo come antipatico Flickr a seguito dell’acquisto da parte di Yahoo. E così oggi festeggio la mia lungimiranza (per ridere) sostituendo la finestrella di Flickr con quella di Buzznet (archivio peraltro inutilizzato avendo pochissime esigenze di postare immagini).

»Dunque, sono spiacente ma mi conviene già declinare l’offerta che prima o poi mi farà il "Corriere" per una rubrica fissa di Elzeviri in "Terza Pagina", perché io non so scrivere a comando. Non insistete prego.
di Seia Montanelli
Un gran bel post ricco di considerazioni sulla scrittura e di qualche convinzione addolcita sulla letteratura.

»Erano i fatti accaduti fino al ’92 ad essere uno scandalo: tangenti, finanziamenti illeciti, corruzione, concussione, peculato, appropriazione indebita. La colpa, nel ’92, era di chi commetteva i reati e non di chi li perseguiva.
di Antonio Di Pietro

»Ricordo che ogni minuscolo attimo va conservato, perché arriva il momento che non ce n’è piu’, che sei sola, che se solo avessi, che se solo fossi stata, che se solo… solo appunto.
di Pistoleria

»faccio pubblicità molto volentieri, mentre non mi va di farne ad altri piu’ o meno astuti on line marketer.
di af (Quasi.dot)

»Proboscide autonoma nel nascituro pachidermico Partito anti-Democratico. iMille: fondamentale strumento ipodiano per riascoltare sempre i soliti e stravecchi ritornelli, o magari no.
di non me lo ricordo.

admin @ 5:55 pm - Commenti (1)

May 19, 2007

Qualche citazione blogosferica 2

»ho iniziato a crederci, a questa cosa dell’avere un bel sorriso. E’ vero, è bello, anche se è gengivale e tutto il resto.: perché sorrido di cuore, perché sorrido con la bocca ma anche con gli occhi e pure con il naso, perché sembro proprio contenta.
di La Spostata

»Il cinefilo doc oggi prende in considerazione solo festival semiclandestini in luoghi impervi o desertici. Del resto solo i profani credono che Cannes sia ancora una rassegna cinematografica
di Lia Celi

»Come dire, ci vorrebbe un social network apposta, un flickr del "come mi vesto io" o del "guarda come puoi vestirti". Per ispirarci o per ispirare gli altri. 🙂
di Giuseppe Granieri

»Tanti auguri a Edoardo!
E’ un anno che sono papà
di Procione

»Solo una cosa mi è ancora difficile: rispondere alla domanda "che lavoro fai?" quelle rare volte che incontro qualcuno al di fuori del mio lavoro e che non mi conosce.
L’esploratore digitale mi sembra una risposta adatta.
di Marco Camisani Calzolari

»mi sono liberato degli orribili francobolli che molti blog mettono quando passi sopra i link. Basta aggiungere *.snap.com/* alla lista dei siti bloccati da Adblock
di Massimo Morelli

»Lanzo este meme […] Cada persona invitada, contrae la obligación de aportar su propio compromiso medioambiental, extendiéndolo a sus amistades de la Blogosfera, a la vez que les solicita otro compromiso de acción.
di Goyo

»Sarà che stanotte ho sognato che lavoravo in un call center con Betty Suarez, e mi divertivo un mondo, ma oggi l’esperienza del telemarketing del sabato mattina ha toccato vette di demenza assoluta.
di Giulia

»non ho informazioni per affermare che i premi letterari siano tutti truccati. Ovviamente, essendoci un substrato di soldi, potere e visibilità mediatica, non sono scevri dai meccanismi talvolta perversi che regolano il mercato editoriale
di Annarita Briganti

»La politica è responsabile di questa situazione con indulti, falsi in bilancio, depenalizzazioni, prescrizioni. Devo dirlo con rammarico, ma la politica è più spesso dalla parte dei ladri istituzionalizzati che dei cittadini.
di Antonio Di Pietro

»Millesimo visitatore
Tu sei uno stron**!
di Birra

»Essere italiani va molto di moda in questo periodo a New York (e negli USA in generale). Andate ad eventi del genere e dite di essere italiani: vi guarderanno come una sorta di razza, se non superiore, almeno parecchio splendida/splendente.
di Svaroschi

admin @ 3:51 pm - Commenti (5)

Le idee sedentarie non si vendono

»L’unica cosa che mi è chiara è che tutti quelli che hanno investito nella pubblicità online negli ultimi due anni sono diventati ricchi cedendo ai tre grandi (G, Y!, M$).
di Quasi.dot

Mi sono accorto che le iniziali delle tre grandi aziende citate da Francesco si possono leggere "gym". Ecco …sono troppo sedentario per poter mai sperare di diventare ricco 😀
In uno dei miei rari giri in giro, ho conosciuto Francesco allo ZenaCamp.
Gli sono debitore di un favore.
Altro che ricchezza:
Quando mi muovo mi creo debiti :DDD

admin @ 12:17 pm - Commenti (3)

May 17, 2007

Sette gatti in decappottabile blu

»Così, ogni volta che andiamo in campagna, ne approfittiamo per lavare la nostra. Cioè, ne approfitta il mio dolce amòr, ché io sto a guardare e mi limito a un affettuoso appoggio morale.
di Placida Signora

Embe’? E il titolo allora ?

Vedere per credere.

admin @ 7:51 pm - Commenti (2)

Il gatto e la sgallettata misteriosa

»trasferimento delle foto dalla digitale al computer.
[…]
apro la cartella immagini e…
Mi compare la foto di un c*lo.
La foto non l’ho scattata io.
E’ un c*lo femmina.
E non è il mio.
La ingrandisco e tento d’individuare dettagli per il riconoscimento.
Nulla.
Ci sono tre maschi in questa casa più il gatto.
[…]
Non resta che il gatto.
di Alessandra Galetta

Ho inserito gli asterischi per non agevolare visite via Google fin troppo attinenti col soggetto della presunta arte fotografica del gatto in questione.
Nota al visitatore occasionale curioso:
No, purtroppo il post citato non offre a supporto visivo l’immagine specifica, pur sollevando molta curiosità al riguardo. …Per questo ho commentato esprimendo implicito il mio disappunto 😀

admin @ 6:40 pm - Commenti (0)

Cento blogger per un daInese

»Complimenti a Lele Dainesi per l’intelligenza e la sensibilità con cui ha gestito la cosa. Il problema dei rapporti tra aziende e blogosfera non è risolto definitivamente, ma un piccolo tassellino di conoscenza credo sia stato aggiunto
di Gaspar Torriero

Anch’io, nel mio piccolo, aggiornai il post precedente riguardante la faccenda per rallegrarmi della decisione presa 🙂

Nota: il titolo, da intendersi in positivo e che riprendere quello di un caro vecchio film, è banale. A mia parziale discolpa dico di non aver ancora pranzato.

admin @ 2:04 pm - Commenti (2)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice, alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più??...
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quando vuoi reclamare...
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il...

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualit
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login