Archivio per la categoria 'Politica'

January 8, 2009

Palle di neve a Pavia

A mio personale e sindacabilissimo parere la riunione fatta in Comune ieri 7 gennaio alle 15:00, mentre nevicava sulla città da più di un giorno (in effetti il comunicato parla di sedici ore consecutive: forse spalando neve già dalla mattina del 6 gennaio non mi sono accorto che almeno per qualche momento ha smesso di nevicare), era tardiva.

A mio personale e sindacabilissimo parere il Piano neve di ASM Pavia non è in grado di soddisfare le esigenze della cittadinanza proprio in caso di neve.

Lo digito non certo basandomi sulla esperienza diretta (e documentata per ricordo) degli effetti dell’ennesima nevicata, ma semplicemente riflettendo sul fatto che ieri sono state sospese le lezioni nelle scuole e che oggi non inizieranno neppure per ordinanza della stessa sindaco.

Note:
-Visto che da quando abito a Pavia ogni tanto vien giù la fiocca (e mi lamentavo delle conseguenze meno di un mese orsono), non la considero una "Emergenza Neve" anche se quasi ogni volta che nevica a Pavia la situazione cittadina e stradale si trasforma, a mio personale e sindacabilissimo parere (sempre meglio specificarlo), realmente in una emergenza.
-Di solito non affronto direttamente nel blog temi legati alla città e alla sua gestione (anche se ad esempio per il Sole 24ore, mi pare, Pavia è il posto peggiore dove abitare in tutto il Nord Italia, a parte Alessandria; quindi argomenti da trattare immagino ce ne sarebbero a iosa).
Però (ed è questo il fatto alla base del presente post che inutilmente rinnova il precedente dedicato allo stesso argomento) non sopporto che mia suocera, che vive in una frazioncina sperduta fra le risaie pavesi, mi rompa le palle di neve telefonando a mia moglie per dirle che da lei gli spazzaneve continuano a passare e quindi è una bugia che non siamo potuti andare a trovarla l’Epifania e neppure ieri (e oggi?).

admin @ 2:30 am - Commenti (11)

December 10, 2008

Neve a Pavia? Festa!

Oggi seconda nevicata dell’inverno (qualche spruzzo, nulla di "serio" per il momento).
A Pavia negli ultimi anni (la mia esperienza) è sempre una festa quando nevica.
Traffico bloccato e marciapiedi ingombri. Impossibile muoversi decentemente, a mio parere.
Mi sembra di vivere in una calda città amena di riviera del tutto impreparata alle rarissime nevicatine di pochi centimetri che possono cadere un paio di volte al decennio e, quindi, abbandonata alla iniziativa dei singoli cittadini in caso di neve. Oltre il danno di non vivere in Riviera, ne devo sopportare la beffa.
Non mi resta altro da fare che godermi il giorno di ferie/vacanza caduto dal cielo (fortuna che posso). Si tratta già del secondo giorno questo mese.

Nota al visitatore occasionale: se sei in grado di immaginare un gatto che ringhia di rabbia (i gatti non ringhiano), sei in grado di immaginare il mio umore.

admin @ 10:43 am - Commenti (2)

November 5, 2008

Obamerica, stento a crederlo

Ancora stento a credere che gli ammmericani abbiano eletto un presidente di colore.
Mi sembra incredibile.
Soprattutto fatico a credere che sia stato consentito agli ammmericani di eleggere presidente un nero.
Mi sembra inverosimile.

Mentre avanzava l’ipotesi che potesse vincere, mi ero ripromesso di digitare un post nel caso avesse vinto Obama. Eppure non mi viene qualcosa di personale da esprimere, se non appunto una certa ottusa incredulità.
Ricordo, per fare un esempio, abbastanza bene la "rivolta" nei primi anni Novanta a Los Angeles e oggi mi sono svegliato con un presidente con sangue africano. E me ne resto sbalordito a osservare, quasi si fosse avverato un racconto di fantascienza (inizio ad aspettarmi di riuscire a vedere, durante la mia vita, persino un papa robot come raccontato in un celebre racconto).

Leggerò qualche commento arguto, qualche riflessione acuta e qualche previsione illuminata in blogosfera nelle prossime ore.
Il fatto è che devo riuscire a non tramutare la sorpresa in diffidenza o addirittura a non renderla fertile a tesi complottistiche. Qualcosa, che non siano delle belle parole, dovrà prima o poi giustificare questo avvenimento. Sono troppo stanco, politicamente stanco, da poter credere che sia avvenuto naturalmente senza impicci.
Evidentemente i miei pregiudizi sono talmente radicati, ottusi e irrispettosi nei confronti del mondo politico statunitense (e ne chiedo scusa agli americani eventualmente di passaggio in questa pagina), a tal punto da rischiare di lasciarmi aperto a considerare ragioni che non siano mainstream per giustificare l’elezione di Obama. Sarebbe assurdo. Eppure corro questo rischio.
Per il momento resto solamente sorpreso. E per quel che mi riguarda è già una buona cosa. Evidentemente non sono ancora diventato completamente un vecchio brontolone incapace di sostenere la speranza per un futuro umano migliore, anche se ancora mooolto lontano, che certo non vedrò.
Vorrei sospendere ogni mia opinione per rifiugiarmi nell’atarassia di pirroniana memoria (per la wikipedia, e semplificando, il pirronismo afferma che nulla è univoco e quindi è inutile darsi pena a cercare la vera e unica essenza delle cose), ma non ne sarò capace.
Comunque, malgrado le mie menate, sono contento.

[nota a margine: non mi ricordo se “di colore” e “nero” siano termini politicamente corretti. Mi scuso se non ho usato l’orrendo “afroamericano”. Ieri sera Mentana consigliava Frattini e Veltroni di non commentare la Palin come si commenta una ballerina di fila dopo aver chiesto loro un parere riguardo alla candidata vicepresidente repubblicana: quindi, modestamente, sono convinto che le infrazioni al “politicamente corretto” siano altre e di ben diversa gravità intrinseca -che non mi azzardo a esplicitare considerandola ovvia- rispetto alla mia]

admin @ 11:25 am - Commenti (6)

February 29, 2008

Blogelezioni e scrutatore mascherato

Nei giorni scorsi mi chiedevo cosa accadrebbe se votassero soltanto i blogger (e intanto mi candidavo a delle ipotetiche blogelezioni :D). In realtà il post celava un’altra questione, assai delicata e speculativa, affrontata da Luca Lodi e da La Parda Flora che esula dal presente post.

Fortunatamente Enrica/Orientalia4All ha preso spunto da ben altro blogger per chiedersi mercoledì: "chi sono gli alfa-blogger che potrebbero candidarsi in Italia" (qui).
Una questione per me molto interessante. E divertente.
L’unico neo che mi ha trattenuto dal segnalare la faccenda è stato quel "alfa-blogger" troppo aperto a polemiche sterili di ogni genere a mio personale parere (e le polemiche quasi sempre riesco a tenerle lontane da questo blog). Non ho neanche partecipato: non curo un a-blog (gatto inizia con la g …e i g-blog di questi tempi trattano altri punti ;D) e inoltre non erano ammesse le autocandidature (limitazione che a me pare antiblogosferica per eccellenza e contraria alla rinomata autoreferenzialità dei blog ihihih). Probabilmente proprio a causa delle ragioni che mi hanno lasciato perplesso, seppur interessato, il post di Enrica ha dato buoni frutti pur aggregando un ristretto o per meglio dire -se mi si perdona la definizione- selezionato gruppo di candidature e commenti.
I risultati sono questi
Positiva e costruttiva, a mio parere, l’analisi compiuta nel presentarli.

In ogni caso rinnovo la candidatura nella ipotetica lista di lud_wing, nel caso qualcuno voglia organizzare altre blogelezioni (credo corretto sindacare che prive del voto segreto avrebbero comunque nessuna rilevanza blogosferica, a meno …ideona… a meno di non acchiappare un blogger anonimo -dovrebbe rinunciare a candidarsi- che goda della fiducia di ogni candidato e che raccolga scrupolosamente i voti via email eheheh. Sarebbe divertentissimo fare lo scrutatore mascherato :D).

admin @ 3:16 pm - Commenti (0)

Il PD parte con l'esercito

Ho appena dato una lettura superficiale al programma del PD ("Partito di Destra" o "Partito anti Democratico" come simpaticamente e alternativamente lo chiamo in famiglia).
Primo punto fondamentale preso in esame (se ho ben capito) per il futuro dell’Italia in un mondo che cambia (nella forma e nel colore è in trasformazione è una strana senzazione in un bagno di sudore -Litfiba-) è l’esercito in missione all’estero (nel rispetto della Costituzione, e vorrei ben vedere! -anche se per la precisione trovo scritto ‘coerenza’, termine che offre il fianco a qualsiasi possibile interpretazione futura-).

A me, pur con il massimo rispetto verso i soldati italiani (credo più volte espresso nel blog), a leggere l’introduzione al programma del Partito Democratico sono caduti i maroni.

Mi ero riproposto di non postare palesi pensierini politici, ma questa cosa proprio me la dovevo appuntare nel blog.

admin @ 2:44 am - Commenti (0)

February 18, 2008

Se votassero solo i blogger? :)

Nei commenti al post precedente ho avuto qualche scambio con lud_wing a proposito di un immaginato blog politico e di ipotetiche paraelezioni da indire (unilateralmente e per gioco) in blogosfera.

Mi viene spontaneo ora chiedermi (ma non credo di essere il primo) cosa accadrebbe se soltanto i blogger votassero dei candidati scelti unicamente tra blogger:

-Quali apparentamenti, quali blogpartiti, quali interessi, quali speranze e quali promesse ne emergerebbero?
Questione secondaria: considerando come "blogger" sia i politici di professione che hanno uno staff a occuparsi di uno o più blog e sia i gggiovani che digitano cose piene di kappa …o non considerandoli?

E allora ?

Boh, niente, chissenefrega 😉
…Comunque: sia io e sia lud ci siamo candidati alle blogelezioni.
Pur avendo proposto la mia candidatura per primo, ho deciso di rimettere al servizio del bene comune la mia blogesperienza e ho chiesto di confluire nelle liste di lud_wing nell’ottica delle celeberrime, anche se vetuste, convergenze parallele
😀

admin @ 12:20 am - Commenti (19)

February 17, 2008

Un breve programma politico (personale)

In vista delle prossime elezioni anticipate (espressione che mi ringiovanisce)
Appunto personale:
-Non digitare di politica apertamente. Se capita, terminato lo sfogo, cancella.
-Non ridere nei post dei programmi politici, sempre gli stessi, che mai saranno attuati.
-Non piangere. Non farti venire il magone. Non inveire contro gli altri elettori.
-Costringiti ad andare a votare.
-Trova qualcuno da votare… trova qualcuno da votare… trova qualcuno da votare. Chi? boh, ma trovalo. Hai due mesi. Provaci almeno.

Ci vorrebbe un blog dedicato agli indecisi che non credono alle storielle (meno I.c.i, meno tasse, più servizi e blablabla tutte favolette) dove poter sapere come si regoleranno gli altri indecisi consapevoli (frequento assi poco i bar, e a parte un paio di leghisti convinti e alcuni comunista ferreo e un socialista -alla Pertini, non alla ladro, che da trent’anni non vota-, non conosco della gente che ha voglia anche soltanto di parlare superficialmente delle elezioni. Quest’ultimi, infatti, pensano che dovranno vergognarsi comunque andrà a finire e quindi non si sbilanciano).

-Mai parlare di politica la domenica mattina. La gattoconsorte poi esce e a messa trova la buona Speranza, lasciandoti da solo col gatto e la tua cattiva Certezza (che genera indecisione).

admin @ 11:03 am - Commenti (9)

February 13, 2008

L'esempio dei Grillini di Voghera

Gli amici di Beppe Grillo comunicano e si radunano in rete attraverso Meetup (si tratta nella sostanza di forum avanzati).
Tempo addietro, se ricordo bene, mi lamentai di come a parer mio i Grillini di Pavia fossero privi di una visibilità semplice e immediata (sarò di parte, ma un blog mi sembra più semplice e immediato di un forum per quel che riguarda la comunicazione con l’esterno).

Gli amici del Grillo di Voghera si appoggiano a un blog ben curato, al tempo stesso semplice e immediato:
Questo

Qualche post e qualche link per il visitatore.
Pagine chiaramente raggiungibili per definire il “Chi siamo” e “Collabora con noi”.
Collegamenti, per il visitatore desideroso di approfondire le tematiche del gruppo, che rimandano alle principali sezioni della loro presenza in Meetup.
Una chiara e semplice email alla quale rivolgersi per info (“Scrivici”).

A me pare un buon esempio di interazione fra il blog e il forum a beneficio del visitatore e degli ‘amici’.

admin @ 6:24 pm - Commenti (2)

February 9, 2008

Dispiaciuto per la riduzione dei Corazzieri

Sono stati ridotti gli effettivi del Reggimento Corazzieri dei Carabinieri per risparmiare una manciata di euro.

I Corazzieri sono la guardia d’onore del Presidente della Repubblica.

A me pare profondamente sbagliato, da semplice cittadino, ridurre il numero dei Corazzieri per mere ragioni di ben misero risparmio economico, perché ai miei occhi sono il simbolo formale di una delle basi stesse della Nazione: la salvaguardia della Repubblica, della Costituzione, dei suoi fondamenti parlamentari e delle sue leggi. Questi Valori sono rappresentati istituzionalmente, ai miei occhi, dal Capo dello Stato.
Risparmiare sul primo simbolo di questa doverosa salvaguardia a me sembra un pessimo esempio dato dal Quirinale in un momento di così intenso degrado oclocratico della partitocrazia italiana.

A margine mi permetto di affermare che sarei lieto se il sito dei Carabineri ritenesse opportuno togliere le pagine dedicate ai Corazzieri, alla Banda Musicale dell’Arma e al Carosello a Cavallo dalla sezione “Curiosità”.
A me non sembra decoroso che siano presentate accanto ai CC nella televisione o nell’umorismo, all’oggettistica e al non tutti sanno che. Personalmente ritengo dovrebbero avere sezioni dedicate e degnamente lincate nella pagina principale del sito. A tale scopo ho fatto le mie rimostranze alla redazione del sito nel questionario di valutazione, pur complimentandomi per il resto.

admin @ 4:06 pm - Commenti (5)

October 3, 2007

Scolarizzazione lombarda

Ascoltando mia moglie al telefono ho scoperto la parola scolarizzazione.

Ascoltandola penso che forse la legge regionale della Lombardia intesa ad assorbire a breve strutture e personale delle scuole statali (impugnata davanti alla Corte Costituzionale) non sia poi tanto cattiva (me la sono persino scaricata questa estate).
Poi, quando ha finito di telefonare e risfoglio la legge, l’impressione che non sia poi tanto cattiva mi passa. …Ma io di scuola ne capisco poco.

"Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia"
Legge regionale 6 agosto 2007 – n. 19 (documento: Estratto dal 1° Suppl. Ordinario – N. 32 – Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, formato pdf)

Questo il sito ufficiale di presentazione della legge.

Aggiornamento ore 22:30:
Sono un pochino sorpreso. Dopo cena ho cercato in blogosfera qualche opinione al riguardo e ben poco ho trovato. Eppure si tratta di un primo incerto tentativo per iniziare a traferire le competenze dello stato del comparto scuola alla regione (dalle mie parti si pensa oramai per tradizione che tutto quello che si toglie alla gestione romana -per quanto di solito sia uguale a quella milanese– non potrà che migliorare).
Viene approvata una legge regionale che esordisce così: "La Regione con la presente legge […] esercita la potestà concorrente in materia di istruzione e la potestà esclusiva in materia di istruzione e formazione professionale" (importante o grave a seconda dei punti di vista), però apparentemente nessuno ha ritenuto di commentarla in questi mesi.
Forse non ho cercato con le chiavi giuste.

admin @ 7:14 pm - Commenti (0)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice, alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più??...
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quando vuoi reclamare...
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il...

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualità
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login