Beppe e Adina

January 30th, 2008

Beppe e Adina si erano sposati molto giovani. Lei aveva appena compiuto i sedici anni e lui ne aveva diciotto. Era così che si usava fare all’epoca. Quando la prospettiva di vita media arriva ai quarant’anni, è facile che le persone vogliano che la propria vita inizi il prima possibile e, il matrimonio con relativa fuga da casa era il più scontato dei modi. Nel loro caso però la fuga non ci fu. Erano ben consapevoli che avrebbero continuato a vivere sempre nello stesso posto e cioè a casa di Beppe, con i genitori, i fratelli e le sorelle. In tutto una quindicina di persone che riempivano la casa a qualsiasi ora del giorno e della notte al punto che era impossibile non entrarvi senza trovare almeno un paio di persone intente a discutere. Beppe e i suoi fratelli aiutavano il padre a lavorare nei campi, mentre le donne di casa principalmente mandavano avanti la baracca, pulivano e cucinavano un po’ a turno e si occupavano di dar da mangiare alle bestie. Nel retro della casa infatti c’era un grande pollaio pieno di oche e galline, vicino al pollario, il padre di Beppe aveva costruito un porcile nel quale tenevano due maiali e un po’ più distante c’erano i conigli (tenuti in disparte per la credenza che i conigli, ammalandosi, avrebbero potuto contagiare tutti gli altri animali e magari anche gli esseri umani).

Continua…

(l’ho scritto su due piedi, perdonatemi, non ho proprio voglia oggi di controllare se ho fatto errori. Siccome non mi va di scrivere post troppo personali perché forse oggi sarei troppo cupo, ho preferito continuare sulla strada dell’autocombustione)


Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

Name (required)

Email (required)

Website

Speak your mind

    About

    This is an area on your website where you can add text. This will serve as an informative location on your website, where you can talk about your site.

    Blogroll
    Admin