Come una formica

FlickNon parlerò delle formiche che nelle crepe del suolo o su la veccia…a file si rompono e si intrecciano a sommo di minuscole biche.
Non parlerò di quelle graziose creature delle quali ci si accorge solo quando d’estate vanno veloci su per il muro esterno della casa fino a raggiungere le amate piantine (quando va bene).
Parlerò, piuttosto, di un modus vivendi…di uno stile…di economia pura.
Ah!
Da quando ho scoperto che non ho parenti miliardari e che non son nipote di nessun Bill G., beh, ho iniziato a fare un po’ di conti.
Lo so, è bruttissimo parlare di soldi. Specialmente in questo momento… Leggete un po’ qui…cambierete idea.
Gennaio 2003, quasi due anni fa. Durante le svendite e gli sconti di fine stagione ho comperato: giaccone imbottito per Semola (euro 8) molto caldo e bello che usa a tutt’oggi; cappottino rosso in velluto a coste con cappuccio per la Belva (euro 6) che usa da due anni…pantaloni in velluto (euro 4)…e così via…
Compleanni di amichetti vari e cuginetti: tutti i regali vengono comperati con gli sconti e sistemati all’interno di scatole da armadio…incartati poi all’occorrenza.
Quando vedo una cosa che sono certa piacerà a qualcuno…la prendo, specie se è scontata. Per quanto riguarda gli indumenti, per i bambini compro sempre taglie più grandi così li possono usare per tempo. Intanto, come una formica, accumulo, metto via in attesa del momento giusto Ora penserete che io sia una esagerata ma, poichè tutto aumenta di mese in mese e la Belva fra un anno e mezzo andrà a scuola e lo zaino suo costerà vagonate di euro…ecco, piuttosto che spendere tanto fra qualche anno ho preferito comprare lo zaino per la Belva al prezzo di 14.00 euro: è uno zaino buono (è prodotto da una ditta che fa soprattutto zaini), resistente e colorato con i colori che piacciono a lei e soprattutto non ha disegnetti di barb.ie o di bra.tz o che altro…Anche questo è nascosto pronto per viaggiare fra qualche anno sulle spalle della piccola scolaretta.
Inizialmente papino, che è un economista nato, si chiedeva se ce ne fosse realmente bisogno. Poi ha capito che il mio è uno strano tipo di business: spendo prima ma alla fine… niente corse in centro per comprare giacche a prezzo pieno perchè è arrivato il freddo, niente code nei negozi, niente scelte del regalo per gli amichetti, niente fretta…tutto c’è già: tutto dentro l’armadio!

Tristezza…per favore vai via…

Sono triste.
E so anche il perchè.
E ciò appesantisce la mia tristezza.
Oggi ho ascoltato discorsi e ho visto comportamenti che non mi son piaciuti e che mi hanno tolto per un po’, spero, la gioiosa gioia che mi aiuta ad affrontare ogni giornata. Chi mi conosce sa che raramente sono triste.
E’ vero, passa sempre quasi subito. Però, io odio mettere in moto il mio cervello per riflettere su cose tristi.
Vabbè.
Perdonate la superficialità del post.
Aspetto il sorgere del sole, domani.

Scrivania

Ok, sarà anche la solita moda blogghettara, comunque ho messo in mostra la nostra scrivania .
Si, anche altre cose che ci stanno intorno. Sì, forse era meglio creare la categoria “discarica“.

Auguri Martino

Oggi è San Martino, tempo di nuvole e castagne arrostite nei cortili delle scuole con i bambini circondati dai nonni e dai genitori che riescono a raschiare via qualche minuto alla giornata di lavoro.

Oggi è anche l’onomastico del Tostapanino Martino.
La versione originale di Tostapanino Walzer si può scaricare dal songobucco dei mistoteriti.

Se siete dei cultori del genere vi farà piacere scoprire che di questo pezzo esiste una cover datata 2001. L’ho notato leggendo la tracklist del disco “Ranthology” dei B.W.P. che si autodefiniscono: “stralunata Band di Rock ORMONALE e post-demenziale,di folk-acido e di liscio pesante! Gli unici capaci di unire Louis Armstrong a Casadei, i Clash a Rino Gaetano, i Cure a Fabrizio de Andrè passando sul corpo di Gigi Marzullo !”

Se poi siete pigri e non avete voglia di vedere che tempo fa fuori potete sempre procurarvi il Tostapane meteo.

Edizione straordinaria

MERDADAY AWARD 2004

Non sapevamo esistesse ma il
MerdaDay award per la gestione familiare è stato assegnato a Mammina.

La lista completa dei vincitori la trovate cliccando sulla coppa.

E adesso voglio sentire cosa dice la diretta interessata…

MD

Oggi è il merdaday. Auguri!!
Salgo sul MerdaVan e corro dal dentista. Mi sono accorto che l’appuntamento è alle 9:30 e devo attraversare tutta la città in bici.

Clicca sul MerdaVan se vuoi fare gli auguri a Graziella, Diego, Fedora e Co.

Quale dei tre?

Sono giorni di grandi corse, di compleanni da festeggiare, di improrogabili scadenze al lavoro, di biancheria da lavare, piegare e stirare, di compiti da controllare (chè semola non è ancora autonomo…) di giochi da giocare, di libretti da colorare e di coccole da fare.
Sono giorni in cui ho accantonato il tempo per me. E me ne dispiace. Ma proprio non ce la faccio. Non riesco neppure a terminare i libri che sto leggendo…
Sono giorni in cui il pc si allontana da me…così, raramente riesco a leggere i vostri post, blog-amici.
Perdonatemi.
Avrei voglia però di postare qualcosa di carino che ho in mente. Per mancanza di tempo riuscirò a scriverne solo uno, per ora..
Mi aiutereste a scegliere l’argomento per il prossimo post?

1- Il mare a Padova
2- Veniamo giù dai monti…(Racconto di un incontro con il sud-tirolo o alto-adige)
3- Come una formica

Beh, segnalatemi quello che vorreste leggere…scriverò sull’argomento che avrà ricevuto maggiori preferenze.
Grazie per l’aiuto.
(P.S. non vale dire “tutti!”)

Confetti o sassi da dipingere?

Qualcuno sa dirmi quanto durano in media i confetti. Stiamo riordinando un po’ di cose e da certe macerie emergono bomboniere di datazione dubbia. E poi è possibile capire se un confetto contiene cioccolato o mandorla senza aprirlo?