Un sabato così così

Deve ancora concludersi ma posso già scrivere che questo è stato un sabato particolare.

Delusione, rabbia e pianti, discussioni davanti alle candele accese e alle torce ricaricabili a mano, e poi la calma. Finalmente.

Chè crescere tre bimbi è meraviglioso e faticosissimo specie se la Belva da poco novenne è già in fase preadolescenziale precoce con tutte le paturnie e i capricci di quel particolare periodo e la piccola Peperina  non vuole dormire mentre Semola dall’alto dei suoi 10 anni chiede se tutto il condominio ha spento le luci come noi e dopo la nostra risposta negativa inizia ad elencare tutto ciò che fa bene alla terra.

Insomma è stato un sabato così così, con noi genitori che di fronte a momenti difficili come questi ci rimettiamo in discussione pensando agli errori fatti, cercando risposte.

Che fatica per loro “diventare grandi”.

Che fatica per noi aiutarli a crescere.

E adesso, come farò?

Non dico che ci perdevo le giornate, però quando dovevo per necessità stare al pc, un bel saltino qui lo facevo, molto volentieri.

Ora chiude.

Peccato. Era davvero una bellissima idea.

HdueO

In casa papino si beve solo acqua del sindaco, perchè è buona è fresca (la mettiamo in frigo con la caraffa di vetro) perchè ce n’è. Sempre.

E’ la mia bibita preferita, se poi è quella di una fontanella di alta montagna…beh, insomma, qui l’acqua ci piace.

Oggi è la Giornata Mondiale Dell’Acqua e qui l’abbiamo festeggiata bevendola e accompagnandola alla crostata che ho fatto oggi ( veramente ne ho fatte tre e una l’ho regalata al mio papà, l’avanzava per la sua festa!).

Pimpa

Sono tutta a macchie rosse e non so perchè. Sembro la Pimpa.

Papino è l’Armando, ovviamente.

Passata è la tempesta

E che Giacomo mi perdoni se uso un verso della sua poesia per festeggiare l’uscita dei bacilli pestiferi provenienti da sidney.

Siamo straoccupati e non vi elenco le solite cose, rischierei di essere noiosa. La peperina è diventata grande, non ci credevo ma veramente i febbroni allungano!

Papino ha ripreso antichi interessi tralasciati per ovvie ragioni di famiglia e io sto cercando di vendere una quantità infinita di idee e progetti. In questo momento sono in piena crisi creativa. Mi piace ma è un po’ deprimente avere idee è non riuscire a realizzarle SOLO perchè non c’è denaro…mi viene in mente un meraviglioso titolo apparso la settimana scorsa su Style, allegato del Corriere della sera. Questo il titolone in copertina:

ragazzi con una buona idea

I ragazzi suddetti si chiamano: Martina Mondadori, Barbara Berlusconi e Nicolò Cardi.

Io ho più di una buona idea, ma non i loro soldi da investire.

Devo aggiungere altro?