Giovanyl ardore

Posted by admin - November 21, 2007

Come falce
recide
la dorata spiga
così
l’esile vita
si spezza
straz
OCCHETTUFFAI? Luigino,
teloddetto di non toccare il computer d’ibbabbo
va’ a giocare sususu ché qua ciò da coNporre
ecco

vai,
vai
Ma te guarda che scemenze
toccaprireunnuovo FAIL

dunque:
CVLO

In:

  1. Mitì says:

    Meravigliosa!!!! ;-DD

  2. luigino da qualcuno avrà purpreso queste insane abitudini, suvvia. non nascondYamoci dietro un dYto.

  3. theo says:

    La sva Prosa mi tocca senpre nell’intimo, sta SCOSTVMATA 🙂

  4. Sydbarrett76 says:

    fYnalmente!

    si fa desYderare un po’troppo ultimamente, o Sommo. 🙂

  5. m1ch3 says:

    grazie di essere tornato a comporre…

  6. sestia says:

    Proeta, non ciavrai myca la depressyone? Qui si va e si viene ogni dì e si ritrova sempre ‘sto Luigino che ormai mi sta anche un po’ sulle balle. Suvvia, datti una mossa! Proetica, intendo.

  7. cattiverio says:

    oh mio Dio!oh mio Dio!
    un blog ispirato al Sardelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ma che idea GRANDIOSA
    la sua battuta piu’ bella: alla domanda “in che periodo e’ avvenuta la prima glaciazione?”
    l’esperto risponde: a novembre!!!
    HAHAHAHHHAH

  8. il Proeta says:

    O Cattiverio, che fa, del SARCASMO? No, dica pure, ché mica si capisce, sa.

    il Proeta

  9. Luigino l’è il sù figliolo? Suvvia non ecceda in severità. Dopo tutto tentava solo di seguire le sue orme, seppur evidenziando un talento ancora acerbo. Se poscia consideriamo la curiosità suscitata in lui dal suo nuovo computer della serie iBab(bo) (prodotto dalla Appol se non vado errato, dico ben?), il suo giovanyl ardore l’è dunque pienamente giustificato.

    Con ciò per carità, non voglio certo macchiarmi di vaticana ingerenza negli affari interni altrui. Mi permetto l’umile consiglio giusto in quanto poeta e padre amorevole come vossia. So bene quanto pressante sia l’esigenza espressiva: quando affiora, l’ispirazione (a proposito, eccelso, ma che dico, sublime, ma che dico, arrapante quel “CVLO”) necessita di immediata impressione su carta poichè volatile (l’ispirazione): ciò che le permette di generarsi, il volo inconscio, è anche ciò che la porta via in men che non si scriva. Ma allo stesso modo credo sia importante riuscire a porsi nei panni dei propri figli. Proprio tale intento mi ha spinto ad inaugurare una nuova azienda (ne possiedo svariate) tessile in cui “assumerli”. Tra parentesi, pure di pargoli ne posseggo oltre un migliaio.

    Complimenti per lo suo cantuccio virtuale e perdoni la logorrea di un vecchio sognatore.

    Cordiali saluti

    A. S.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *