Tumida

Posted by admin - September 2, 2009

  1. amoilmare says:

    tumeneda
    resti
    due?

  2. Mitì says:

    Semida
    irestode
    cinquantasì.

  3. augusta says:

    Ma che meraviglioso ritorno!

  4. Amanita says:

    SORDIDA

    Sordida
    resti
    tuire

  5. Sydbarrett76 says:

    mela
    daresti
    incaNbio?

  6. pazair72 says:

    Mancose
    cantin
    svizzero.

    (bentornato, o sommo……)

  7. Fabrizio says:

    Tisiri
    vede
    latte
    safinì

  8. pazair1972 says:

    Mancose
    cantin
    svYzzero

    (bentornato, o sommo….)

  9. LvceLvunare says:

    Sara
    imica
    diventato
    LACONYCO?

  10. LvceLvnare says:

    E che iddio mi stramaledica visto che sbaglio anche il mio proprio stesso nick

  11. LvceLvnare says:

    La pagina mi mangiò il precedente commento, per cui seNbra che io sia pazza e parli da sola di cose inesistenti, cosa che in effetti, beh, forse, evvero, ohibò.

    Bentornato.

  12. Fabrizio says:

    Sestia, ajutami

  13. Giummy says:

    Per
    Chè,
    Sennò
    ChePHphay ?

  14. cvltore says:

    ciaidammangiànneparecchia
    dipappacolpomodòro.

    (ergo, datti una patta)

  15. Bruttoformo says:

    Gentyli perdigior… pardon, frequentatori di codesto spazio veb… ueb… sì, insomma, quella cosa lì, mi permetto di introdvrmi per cinque myserrimi minuti nelle vostre insvlse wite per condividere con voi una notiziuola spicciola che non mancherà di destare il vostro interesse.
    Stavo nawigando in un noto syto d’informazione alla spasmodica rycerca di aggiornamenti sulla precaria sitvazione di salute del nostro amatiss. onor. venerab. illum. vostr. alt. real. fig. d’un budel. infam. can. SYLVIO BERLVSCONI, quando la mia attenzione è stata colpita dalla segvente immagine:

    http://images.corriereobjects.it/gallery/Politica/2009/12_Dicembre/berlusconi/7/img_7/RAF_10_672-458_resize.jpg

    Ai nvmerosi manfrui… ehm, dyscepoli del Maestro Sardelli non sarà sfuggito l’ewidente tentatyvo dell’avtore del cartello di rendere omaggio al nostro Vate(r) attraverso l’adozyone delle norme ortograFICHE (sottolyneo le ultime due syllabe) typyche della Proesia, nella fattispecie riguardo l’vltima parola. Peccato che qvalcuno, probabilmente un solerte fvnzionario del nosocomio in cvi si trova in cvra il nostro beneamato, fosse ewidentemente a digiuno delle svddette norme ortograFICHE (ne approfitto per rybadire, ancora una volta, le ultime due syllabe) e abbia pensato bene di correggerlo trasformando un wocabolo sì pregno di sygnificato come “seNpre” in un freddo e asettico “seMpre”, vanyficando così il tentativo di comvnicare all’Altyssimo (vabbe’, si fa per dire) tvtto il calore e la partecypazione di cui ha bysogno in un difficile momento come questo.
    Mi scvso per l’intromissione, ora potete pvre riprendere quella partyta di lancio del cryceto contro il ventilatore acceso con cui, sono certo, solete riempire le lvnghe serate inwernali. Grazie per l’attenzyone e, come sempre, viva la Proesia!

  16. Avviatura says:

    Mitasto (o tasto del MI).

  17. wiwipedia77 says:

    Di
    pende
    checce
    fai.

  18. alexem82 says:

    Ma una proesia nel dumila dieci no eh?!? Un ce la fai sta grazia???

  19. Avviatura says:

    O anche nel dumileddodici©, wolendo.

  20. Lampur says:

    Perché, il dumilatredici che v’ha fatto?!?…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *