Archivio della Categoria 'Il sottoscritto'

Question time!

Sunday 3 May 2009

Mentre una brutta bronchite cerca di sterminarmi, in giro si può leggere qualcosa di mio: quest’intervista ad Alberto Ragni e quest’altra a Federico Baccomo, uscita per il “Corriere Nazionale” e poi in versione integrale su “Alicudi” (supplemento culturale siciliano) e on line su “Il sottoscritto”.

 

Pensavo che visto il tempo che passa tra la scrittura di un pezzo e la sua pubblicazione, se continuo a essere così cagionevole, prima o poi potrei morire e ritrovarmi con degli articoli usciti postumi: l’idea stranamente mi conforta.





La malattia m’ispira riflessioni allegre.

 

 

 

Fa caldo e io no

Wednesday 28 May 2008

Prima o poi torno, se questo caldo non mi finisce. Intanto, qui (http://nuke.ilsottoscritto.it/Default.aspx?tabid=802). (Quando riuscirò a inserire correttamente i link nei post, lo farò!)

In giro

Tuesday 15 April 2008

Avrei 3 o 4 sassolini da togliermi – per esempio sputtanando gente da poco che rosica e non si da pace – ma è un periodo troppo ricco di soddisfazioni per farsi il sangue amaro. E quindi non pensiamoci.

Avrò una mia rubrica sui libri sommersi e sconosciutiuna fissazione lo so). Il saggio non progredisce materialmente, ma nella mia mente è già tutto scritto. Nuove collaborazioni in vista. E poi è tornato Stilos, con un altro nome, Il sottoscritto, un sito tutto nuovo e un nuovo formato, per ora virtuale, ma presto tornerà su carta. (Avevo già parlato del Sottoscritto, ma all’epoca non si poteva dire che fosse Stilos rinnovato, ora invece…)

Comunque se volete leggermi (che il tempo d’aggiornare il blog per bene non ce l’ho al momento): qui (da pagina 13 a pagina 15) su Maurizio Matrone, scrittore poliziotto, e il suo ultimo romanzo, Il commissario incantato (Marcos Y Marcos).

E qui, negli ultimi 5 numeri (ma non mi ricordo bene le pagine).

E qui, qualche volta di domenica.

Ma la cosa più importante è che ho deciso che prima o poi lascio il mondo dell’editoria, della critica letteraria e del giornalismo e mi dedico al catering, perché sono diventata una cuoca fenomenale! Provare per credere.

Me on the web

Tuesday 18 March 2008

E’ da poco on line la versione webbica di una nuova rivista letteraria che dovrebbe sbarcare presto in edicola o libreria, Il sottoscritto, dove potete trovare tra l’altro l’intervista integrale con Loredana Lipperini (pubblicata in versione ridotta sul Corriere Nazionale), in merito al suo libro Ancora dalla parte delle bambine, di cui si era già parlato da queste parti.

Nella versione webbica del periodico La tribuna potrete trovare invece un mio articolo sui Rom.

Qui invece, c’è una discussione che gira intorno a un mio vecchio post (di quando ero ancora signorina!), che m’ha fatto sorridere all’epoca e che poi avevo dimenticato, com’è giusto. In pratica in quel post parlavo di case editrici sconosciute e di autori che non emergono e a darmi contro sono proprio un editore sconosciuto e un’autrice (che pare faccia parte di un “duo scrittorio”) non proprio affermata, diciamo così (che sorpresa!). Come postilla, tanto per la cronaca, aggiungo che mi sembra di ricordare che la casa editrice in questione, qualche anno fa mi avesse contattato per farmi leggere uno dei loro volumi, chiedendo una recensione e suggerendo poi che il libro l’avrei pure dovuto pagare, se avessi ritenuto giusto farlo. Mi pare che non ci sia bisogno di aggiungere altro, se non che ho naturalmente declinato l’offerta.

Qui invece, si suggerisce un malizioso accostamento tra me e un personaggio televisivo che io davvero non sopporto. Non starò a spiegare dove sta la malizia perché dovrei dare per scontato che come me i miei lettori siano appassionati del programma “Amici”, e quindi mi limito a segnalare la cosa che è simpatica in sé, ma devo respingere “l’accusa”, perché io e la tipa non sosteniamo per nulla le stesse cose.

Infine, sono lieta di informare tutti che venerdi – dopo un’attesa spasmodica – entrerò finalmente in possesso della III serie di Battlestar Galactica grazie a lei, a cui farò una statua appena possibile!

UPDATE

Mai ironizzare (o criticare) su blogger e scrittori, NON ANCORA AFFERMATI (che però non lo sanno evidentemente), perché hanno un sacco di amici che li prendono – e si prendono – sul serio, ma mi divertono tanto (e insieme mi mettono tristezza) e  potrebbero anche utilizzare il vostro matrimonio per sopperire alla cronica assenza di argomenti validi: e poi non avrei ragione io a pensare tutto il male possibile di blogger-scrittori-aspiranti-o-praticanti? Ecco qui.